Giuseppina

Nella sedia Giuseppina, il fascino del passato convive con il gusto contemporaneo

Scorri

L'adozione delle forme intramontabili e rassicuranti della tradizione domestica, rilette attraverso dettagli formali contemporanei, innovative tecniche di realizzazione e materiali di ultima generazione. Realizzata in materiale plastico e disponibile in cinque diverse colorazioni, Giuseppina è una sedia impilabile, stabile e resistente agli agenti atmosferici. Perfetta per la cucina o l’area dining, ma anche per terrazzi e giardini, oltre che per usi contract, Giuseppina è una seduta comoda, versatile, leggera e maneggevole ma soprattutto dalle personalità imprevedibili, perfette per scenari contemporanei: l’irresistibile ironia le deriva dalla giustapposizione di motivi figurativi classici con un materiale tecnico, assolutamente attuale.

Scheda tecnica

Giuseppina

Larghezza: 46cm

Profondità: 53cm

Altezza: 84cm

  • Senape opaco

  • Rosso mattone opaco

  • Bianco opaco

  • Grigio antracite opaco

  • Tortora opaco

I campioni qui riportati rappresentano l’intera gamma di materiali e finiture disponibili per questo prodotto (nel caso dei tavoli, indipendentemente dalla forma o dimensione del piano). I tessuti, le ecopelli, le pelli ed il cuoio proposti sono una selezione di quelli disponibili. Le finiture e i colori visualizzati sono indicativi e possono differire dagli originali. Per consultare il campionario completo, per approfondimenti e informazioni aggiuntive riguardo i nostri prodotti rivolgersi ad un rivenditore Bonaldo.

Download:

Per scaricare 3D, 2D, immagini e altre informazioni, registrati nell'area Download

Designer

Dondoli e Pocci

Armonica libertà: così si può sintetizzare il contributo che da anni Claudio Dondoli e Marco Pocci offrono a Bonaldo. L'esperienza della sperimentazione teatrale che li accompagna dai tempi dell'università continua a mantenersi viva nella loro successiva carriera di designer. E nel loro lavoro, l'interesse per il teatro influenza in modo determinante l'impostazione progettuale delle loro creazioni. Il design è inteso da Dondoli e Pocci come bellezza, equilibrio e libertà.