Wai

Ispirazioni orientali per la collezione di raffinati complementi per la zona notte Wai.

Scorri

Wai è una linea di mobili per la zona notte ispirati nella forma della base al gesto delle mani giunte con cui in Estremo Oriente si saluta e si dimostra rispetto, che si chiama per l’appunto wai. La collezione include comò, settimanale e comodini dall’aspetto sobrio e pulito. La capiente struttura, di forma rettangolare, custodisce elegantemente i cassetti, sui quali una discreta maniglia a incasso rappresenta un raffinato elemento al contempo decorativo e funzionale. Il materiale che caratterizza Wai è il legno: nello specifico, il colore caldo e rassicurante del noce Canaletto consente di inserire perfettamente questi complementi in numerosi contesti stilistici. La particolare base, in metallo verniciato grigio antracite o nella finitura brunito, solleva da terra la struttura in modo originale. I comodini sono realizzati in due versioni: con un cassetto singolo, e base centrale, o due comodi cassetti, con doppia base laterale.

Scheda tecnica

Comodino con un cassetto

Larghezza: 60cm

Profondità: 52cm

Altezza: 57cm

Comodino con due cassetti

Larghezza: 60cm

Profondità: 52cm

Altezza: 53cm

Comò

Larghezza: 120cm

Profondità: 52cm

Altezza: 88cm

Settimanale

Larghezza: 60cm

Profondità: 52cm

Altezza: 133cm

  • Noce Canaletto

  • Brunito

  • Grigio antracite opaco

  • Grigio antracite opaco

I tessuti, le ecopelli, le pelli e il cuoio proposti sono una selezione; le finiture e i colori visualizzati sono indicativi e possono leggermente differire dagli originali. Per vedere il campionario completo, rivolgersi a un rivenditore Bonaldo.

Download:

Designer

Mario Mazzer

Nasce nel 1955. Nel '78 si laurea in architettura al Politecnico di Milano e nel '79 in industrial design. Collabora con i maestri del design italiano. Partecipa a convegni e conferenze ed espone in musei e mostre di design. Ha ricevuto menzioni speciali nel ’88 e nel '89 al concorso Young & Design, che ha vinto nel '91. Nel 1996 riceve una menzione d'onore ID Annual Design Review. I suoi prodotti sono stati selezionati più volte nell’ADI Design Index e nell’ International Design Yearbook. Nel 2001 esce la sua monografia edita dalla Biblioteca dell’Immagine: Thinking about Things: Mario Mazzer designer. Nel 2006 e 2007 riceve la menzione speciale al Concorso Riabita. Riceve quattro Good Design tra il 2009 e il 2011, nell’edizione del 2010 con Babel di Bonaldo. Vince quattro Red Dot Design tra il 2010 e il 2012 e l’IF Design Award nel 2012. Collabora e ha collaborato con le più importanti aziende dell’arredo.