Benny

Leggerezza, multifunzionalità e contemporaneità sono le tre caratteristiche principali della poltrona letto Benny.

Scorri

Un oggetto capace di rappresentare al meglio il valore del design: un’immagine elegante e sobria associata alla capacità di risolvere in modo funzionale e concreto le moderne esigenze di spazio. Grazie alla sua versatilità, Benny è un progetto particolarmente indicato per i modelli contemporanei di vita. Lo schienale è reclinabile e regolabile mediante una leva laterale, permettendo in questo modo di utilizzare Benny in diverse posizioni: come poltrona, come chaise longue o come piano sonno. Il rivestimento, in tessuto, è sfoderabile; il cuscino poggiareni funge da comodo supporto lombare e completa la poltrona. Il basamento, in metallo verniciato oppure cromato, dona alla poltrona una forma quasi sospesa che comunica un’idea di pulizia e leggerezza.

Scheda tecnica

Larghezza: 87cm

Profondità: 70-197cm

Altezza: 90cm

  • 9B02

  • 9B08

  • 9B17

  • 9B22

  • 9B26

  • 9B36

  • 9B39

  • 9B42

  • 9B44

  • 9B48

  • MC40

  • MC43

  • MC46

  • MC47

  • MC49

  • SP19

  • SP20

  • SP21

  • SP22

  • SP23

  • MB66

  • MB67

  • MB72

  • MB90

  • MB91

  • MB92

  • MD01

  • MD07

  • MD06

  • MD10

  • MD12

  • SP01

  • SP04

  • SP05

  • SP06

  • SP07

  • MA02

  • MA04

  • MA07

  • MA09

  • MA11

  • MA20

  • MA22

  • MA39

  • MC60

  • MC61

  • MC62

  • MC67

  • MC69

  • MC76

  • MC81

  • MC83

  • MC85

  • MA34

  • MA35

  • MA36

  • MA38

  • Cromato

  • Bianco opaco

  • Grigio antracite opaco

  • Nero opaco

  • Argento opaco

  • Tortora opaco

I tessuti, le ecopelli, le pelli e il cuoio proposti sono una selezione; le finiture e i colori visualizzati sono indicativi e possono leggermente differire dagli originali. Per vedere il campionario completo, rivolgersi a un rivenditore Bonaldo.

Download:

Designer

Pier Vittorio Prevedello

Nato nel 1961. Dopo la laurea in Architettura allo Iuav di Venezia collabora per diversi anni con gli architetti Afra e Tobia Scarpa e Fabio Lombardo. Frequenta un master di design alla Domus Accademy seguendo i corsi tenuti da Antonio Citterio e Ron Arad. Nel 1997 inizia la propria attività di progettazione in architettura e nel design. Dal 1998 collabora con Bonaldo nel centro ricerche e sviluppo per la prototipistica e successivamente anche con propri progetti.